This page looks best with JavaScript enabled

#6 Come installare un pacchetto R (le basi)

 ·  ☕ 3 min read

Trovare ed installare il pacchetto desiderato non ha prezzo. Ma come si installa un pacchetto? Non è così semplice quando install.packages() non basta. In questo articolo voglio condividere i principali metodi di installazione dei pacchetti partendo dai piu’ semplici. Ma andiamo al sodo.

List-of-r-packages

Installare da CRAN

Il metodo standard

1
install.package("dplyr")

Talvolta voglio specificare alcuni parametri. In questo caso, tra l’altro, il comando diventa non interattivo, quindi adatto a uno script automatizzante.

1
install.packages("rmarkdown", repos="http://cran.rstudio.com/")

Installa se non è disponibile

Tuttavia in questi casi il pacchetto si (re-)installa sempre, se volessi quindi lanciare l’installazione solo nel caso in cui il pacchetto non sia già presente? (A mio avviso comunque meglio non mescolare codice di analisi con quello di prepazione dell’ambiente)

1
if (require('dplyr')) install.packages('dplyr', repos='http://cran.rstudio.com/')"

Installare da Github.com

Cosa è Github.com?

Github.com è un sito di hosting per progetti software. È usato principalmente dagli sviluppatori, i quali tramite questo portale possono collaborare scambiandosi idee insieme alle loro implementazioni e organizzare lo sviluppo di progetti open source collaborativamente. La grande efficacia che questo strumento fornisce alle squadre di dev fa si che le nuove versioni dei packages che tanto ci servono nascono qui. E in questo senso Github è la culla di tutte le più importanti novità delle funzionalità Open Source di R.

Quindi se cercate una nuova funzionalità o il fix di un bug, questo è il posto dove più facilmente troverete la soluzione.

Come si fa?

Semplice: utente e nome del repository (cosi’ si chiama il progetto su Github) sono le coordinate di cui avete bisogno. Ad esempio, se volete installare la versione di dplyr più fresca la trovate http://github.com/tidyverse/dplyr.

Coordinate: utente = tidyverse, repository = dplyr

1
remotes::install_github("tidyverse/dplyr")

Pre-requisito: l’installazione di remotes. Come si fa? Suggerimento: usare install.packages.

Remotes ha esso stesso un repository su Github: https://github.com/r-lib/remotes.

Altri Hosting Git

Github.com sceglie il suo nome per indicare che è un hosting Git. Git è il software Open Source che permette di versionare il codice sorgente. Esistono numerosi hosting equivalenti a Github: https://gitlab.com, https://bitbucket.org, ecc… Per questo remotes fornisce funzioni apposite.

Installa da file locale

Ma se manca la rete? Oppure se il pacchetto è privato e non ho un hosting on-line per depositarlo? Il package R viaggia offline come un file con estensione .tar.gz oppure .zip e per installarlo usiamo:

1
install.packages("./MyPackage_2.3.tar.gz", repo = NULL)

L’istruzione repo = NULL è fondamentale, altrimenti il package viene comunque cercato on-line.

Installa package su SO Windows

Windows si aspetta packages precompilati. Quindi nel caso il package non sia precompilato, nel comando di installazione occorre precisare che si tratta di file di sorgenti. Da notare che questo è il comportamento di default su sistemi Unix.

1
install.packages(... , type = "source")

Crediti

Javapoint, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Share on